Belle. Hosada e il metaverso come aiuto per ricominciare.

Mamoru Hosada, con Belle condensa molti, se non tutti, quei grandi temi che possiamo trovare nei suoi altri sei lungometraggi; e forse il grande problema di questa sua ultima fatica si trova proprio qui e anche in un altro frangente, personalmente importantissimo. Andiamo però con ordine anticipandovi già che il proverbiale dulcis c'è e lo trovate in fundus naturalmente.

Red. La Pixar ci racconta la turbolenza dell’adolescenza.

Red di Domee Shi è il 25° film Pixar è il 3° ad essere distribuito direttamente su Disney+ (dopo Soul e Luca); al di là di polemiche e dubbi, a questo punto tutt'altro che sterili, questo racconto animato meritava la prevista uscita al cinema, anche solo per dare il giusto riconoscimento a chi vi ha lavorato. Il film è sicuramente riuscito; è ben raccontato nella sua interezza e sa essere coinvolgente grazie ad alcuni personaggi e alla "dirompenza" del montaggio ma vi sono alcuni aspetti che ho trovato un po' traballanti lasciandomi alquanto perplesso alla fine del film. Di seguito le mie impressioni nel dettaglio e con la dose minima di spoiler.

Made in Abyss. Un’avventura negli abissi della terra e dell’umano

Attorno ad una voragine dalla profondità sconosciuta, sorge la città di Orth. Dall'Abisso (nome dato alla voragine) coraggiose donne e uomini riportano in superficie preziosi cimeli anche a costo della vita. Quando una di queste donne, Lyza la Sterminatrice, viene data per dispersa, la figlia dodicenne parte verso le profondità dell'Abisso per salvarla. Praticamente certa di non riuscire più a fare ritorno.