Red. La Pixar ci racconta la turbolenza dell’adolescenza.

Red di Domee Shi è il 25° film Pixar è il 3° ad essere distribuito direttamente su Disney+ (dopo Soul e Luca); al di là di polemiche e dubbi, a questo punto tutt'altro che sterili, questo racconto animato meritava la prevista uscita al cinema, anche solo per dare il giusto riconoscimento a chi vi ha lavorato. Il film è sicuramente riuscito; è ben raccontato nella sua interezza e sa essere coinvolgente grazie ad alcuni personaggi e alla "dirompenza" del montaggio ma vi sono alcuni aspetti che ho trovato un po' traballanti lasciandomi alquanto perplesso alla fine del film. Di seguito le mie impressioni nel dettaglio e con la dose minima di spoiler.

Un trio da non sottovalutare.

Quest'anno Taron e la pentola magica festeggia i trentacinque dalla "prima" italiani (era il 28 Gennaio 1986) e oggi ve ne voglio parlare accompagnandolo ad altri due Classici cui va dato il giusto valore.

Astrattismo animato

La storia dell’animazione è costellata di esperimenti; del resto la sua stessa nascita è frutto di un esperimento. Oggi raccontiamo per sommi capi la corrente dell’Astrattismo in animazione, nel periodo del suo massimo splendore attraverso alcune sue “teste di serie”.

(Un altro) Dumbo

Dimenticatevi il classico del 1941 e, non l’aveste mai visto, andatevelo a cercare per vedere similitudini e differenze. “Dumbo” di Tim Burton è più un originale che un vero remake; tutto sommato è giusto così.

Powered by WordPress.com.

Up ↑